Loading...

I campi elettromagnetici nella casa
Nemici invisibili per la nostra salute

$row['alt']

Tutti noi siamo abituati a pensare alla nostra casa come il posto più sicuro e confortevole al mondo.

Tra le mura domestiche però si possono celare numerosi nemici, spesso invisibili ma comunque dannosi per la nostra salute: lo smog, alcune sostanze nocive come la formaldeide, il gas radon o i campi elettromagnetici, di cui parleremo oggi.

Secondo il principio cardine dell’Ingegneria Olistica, noi siamo lo specchio dell’ambiente in cui viviamo o lavoriamo. Questo significa che, se lo spazio dove passiamo dal 50 all’80% del nostro tempo, è un luogo non sano, a medio-lungo termine noi stessi ne verremo influenzati in modo negativo.

 

Per questo la salute della casa rappresenta il secondo pilastro fondamentale per creare un habitat felice e vivere in una casa in armonia.

Il livello di salute negli ambienti indoor è determinato da vari fattori (di natura fisica, chimica o biologica)  che, se non controllati, possono provocare nel tempo numerosi danni alla nostra salute, fino a causare patologie molto gravi.

Tra questi fattori troviamo i Campi elettromagnetici.

Cosa sono i Campi elettromagnetici (CEM)?

Esistono due tipi di campi elettromagnetici a cui il nostro organismo può essere esposto: I CEM Artificiali e i CEM Naturali

I Campi Elettromagnetici Artificiali si dividono in:

•          Alta Frequenza (generati da telefonini wi-fi, telefoni cordless, allarmi wi-fi, stazioni radio base, ripetitori radio- televisivi, radar, antenne wi-max, ecc.);

•          Bassa Frequenza (generati dagli elettrodotti, dagli impianti elettrici delle abitazioni e dalle comuni apparecchia- ture domestiche come schermi televisivi, computer, elettrodomestici in genere).

I principali Campi Elettromagnetici Naturali sono originati da tre fenomeni:

•          Nodi di Hartmann;

•          Nodi di Curry;

•          falde e corsi d’acqua sotterranei.

I Nodi di Hartmann derivano da un reticolo avente una maglia di 2 x 2,5 metri orientata in direzione nord/sud, est/ ovest, mentre il reticolo scoperto da Curry si basa su di una maglia pressoché quadrata con lato di 4-4,5 ml circa e inclinata di 45 gradi rispetto alla prima.

 

Quali sono i rischi per la nostra salute?

 

In generale, la prolungata esposizione ai CEM può scatenare una serie di problematiche come formicolio, intorpidimento di aree localizzate del corpo, nevralgie, cefalee ricorrenti o aggravare patologie esistenti come asma e allergie, fino a interferire con il funzionamento del nostro sistema immunitario, nei casi più gravi.

Tutto questo, nel tempo, può essere causa di disturbi indiretti come un cattivo riposo, stanchezza, malessere generale e malumore, altrettanto dannosi sia per gli adulti che per i bambini.

 

Cosa fare?

Ecco perché è fondamentale indagare sulla situazione della nostra casa e capire quanto siamo esposti a questi fattori.

Per i CEM artificiali è sufficiente effettuare delle misurazioni con appositi strumentazioni tecniche. Alcuni di questi strumenti si possono facilmente trovare in commercio a prezzi contenuti, almeno per una prima analisi.

Se le misurazioni danno origine a valori di esposizione alle onde elettromagnetiche superiori ai limiti di tolleranza, occorre fare delle analisi approfondite, e consultare un tecnico per valutare le migliori soluzioni applicabili.

Per i CEM naturali, data la delicatezza e la complessità della materia, il consiglio è quello di rivolgersi a uno specialista per un’analisi geobiologica approfondita sul posto. Questa indagine è opportuna soprattutto quando si riscontrano alcuni malesseri come ad esempio un riposo non ottimale, non imputabile ad altre cause evidenti.

 

3 consigli pratici a costo zero

Una casa sana nasce sicuramente da scelte progettuali consapevoli e sostenibili, ma anche le nostre piccole azioni quotidiane possono contribuire notevolmente.

Ecco quindi tre consigli pratici a costo zero che puoi mettere in atto da subito per migliorare la tua salute:

1.         Lascia fuori dalla camera da letto tv, computer, router, modem wi-fi, cordless, radiosveglie e cellulare, almeno durante la notte e soprattutto nella camera dei più piccoli

2.         Evita la posizione del letto con la testata a ridosso della parete divisoria dietro la quale sono collocati il frigorifero di cucina o il televisore del soggiorno.

 3.        Evita di dormire con coperte elettriche in funzione e di tenere accesi inutilmente ulteriori apparecchi elettrici.

 

 

Vuoi rendere la tua casa più sana e più serena?

Scopri come nel nostro prossimo Webinar: 

5 consigli pratici per iniziare con il Feng shui 

I segreti per migliorare la tua energia e il tuo benessere applicabili da subito nella tua casa 

 

Cosa imparerai?
  • Quali sono i flussi energetici della tua casa per sfruttarli a tuo vantaggio
  • Come il Feng shui può migliorare la qualità della tua vita
  • Come evitare gli errori più comuni della gestione dello spazio
  • I tre pilastri del metodo Habitat Felice
  • Come riconoscere i nemici invisibili della tua casa
     


Venerdì 12 Giugno
dalle ore 15 alle ore 16

 

Iscriviti subito al webinar gratuito di Casa in Armonia e muovi i primi passi verso un nuovo benessere.

Utilizziamo i nostri cookies, e quelli di terzi, per migliorare la tua esperienza d'acquisto e i nostri servizi analizzando la navigazione dell'utente sul nostro sito web. Se continui a navigare, accetterai l'uso di tali cookies. Per saperne di più, consulta la nostra Politica sui Cookies.